Velocizzare WordPress ottimizzando il tuo blog: ecco come

Hai finalmente completato la costruzione del tuo blog ma ti sei accorto che i tempi di caricamento delle tue pagine si sono fatti davvero lenti? Niente paura, in questo articolo voglio spiegarti come velocizzare WordPress in pochi e semplici passi, in modo da fornire ai tuoi utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.

Pronto? Cominciamo!

Velocizzare WordPress: quanto conta la velocità?

Se sei un blogger alle prime armi potresti pensare che la velocità del tuo blog sia soltanto un fattore secondario, di cui puoi occuparti con calma. In realtà, purtroppo non è così e anzi, dagli ultimi anni a questa parte la velocità di caricamento dei siti web è diventato uno dei fattori di ranking più importanti tenuti in considerazione da Google per l’indicizzazione dei siti web.

Non c’è da stupirsi di questa scelta da parte di Google. Pensa infatti a quello che faresti tu stesso durante la navigazione su un sito lento:

Quanto sei disposto ad aspettare il caricamento di una pagina web?

Scommetto che se dopo tre secondi sei ancora ad attendere, probabilmente deciderai di cambiare sito e cercarne uno più veloce.

Gli utenti hanno fretta

Se ci fosse una parola in grado di descrivere da sola le nostre vite, probabilmente “fretta” sarebbe quella giusta.

Abbiamo imparato a vivere in un contesto in rapido cambiamento e ci siamo adattati a questo. Non siamo disposti ad accettare i tempi di attesa per avere un’informazione e questo nostro modo di vivere la quotidianità si riperquote ovviamente anche sulle nostre abitudini di navigazione.

Google conosce molto bene questo nostro modo di fruire l’informazione online e per questa ragione preferisce mettere in prima vista i siti web particolarmente veloci.

Da quel che abbiamo detto fino ad ora, ne consegue che se vuoi costruire un blog di successo, dovrai necessariamente dedicare del tempo all’ottimizzazione della tua installazione WordPress.

Come velocizzare la tua installazione di WordPress

Ci sono diverse ottimizzazioni che è possibile effettuare per velocizzare WordPress. Qui sotto ti illustro le procedure che attuo periodicamente sui siti web miei e dei miei clienti al fine di velocizzarne i tempi di caricamento.

Ti farà comodo avere delle metriche di paragone per capire a che punto dell’ottimizzazione del tuo sito ti trovi. Per aiutarti in questo, ti consiglio di utilizzare il sito web GT-Metrix che ti consente di fare un controllo qualitativo delle tue pagine in termini di velocità. Il servizio è totalmente gratuito e alla fine dell’analisi ti troverai davanti a un report dettagliato contenente tutti i parametri analizzati e i relativi punteggi ottenuti.

Utilizza questo report per comprendere dove andare ad agire per migliorare i tempi di caricamento del tuo sito web.

Detto questo, vediamo adesso alcune ottimizzazioni da fare per velocizzare WordPress al meglio.

Velocizzare il caricamento tramite la cache

La prima ottimizzazione che ti illustro per velocizzare WordPress consiste nell’abilitare l’uso della cache all’interno del tuo blog.

La cache è un sistema utilizzato dai server per fornire un contenuto in tempi particolarmente rapidi. Esistono due livelli principali di cache: quella lato server e quella lato client (per gli informatici in lettura, consentitemi questa semplificazione).

  • La cache lato client è gestita dal browser, che ogni volta che visita una nuova pagina memorizza nel disco fisso del computer alcuni/tutti i file necessari al funzionamento di quella specifica pagina, al fine di non doverli riscaricare durante le visite future.
  • La cache lato server invece è gestita appunto dal server e funziona in modo un po’ più complesso. In parole semplici, il server studia le richieste provenienti dagli utenti e si occupa di memorizzare in una memoria particolarmente veloce le pagine web più richieste al fine di poterle fornire agli utenti in tempi più veloci.

La combinazione dell’utilizzo di questi due livelli di cache ci permette di velocizzare davvero tanto la nostra installazione WordPress.

Dunque, al fine di velocizzare WordPress è fondamentale poter contare su questi strumenti.

Per abilitare l’uso della cache su WordPress avrai solo bisogno di un apposito plugin che si occupi di gestire questo strumento per te.

Alcuni Hosting Provider (di cui parliamo dopo) mettono a disposizione degli strumenti dedicati e quindi dovresti utilizzare quelli. Altri invece non lo fanno e come alternativa ti propongo l’installazione di UNO di questi plugin:

  • W3 Total Cache: Gratuito e completo, permette di avere risultati davvero notevoli
  • WP Rocket: a pagamento, ma offre risultati decisamente migliori rispetto al precedente

Una volta installato uno dei plugin che ti ho proposto (W3 Total puoi trovarlo direttamente nei repository di WordPress mentre WP Rocket dovrai acquistarlo dal sito del produttore) ti basterà attivarlo e recarti nel rispettivo pannello di controllo per abilitare l’uso della cache:

WP Rocket Plugin di caching per WordPress
Il pannello di controllo di WP Rocket offre numerosi strumenti per migliorare la velocità di caricamento di WordPress

Minimizzazione di HTML, JavaScript e CSS

I file HTML, CSS e JavaScript che compongono il tuo blog sono composti da numerosi elementi non utili al browser ma utili invece ai programmatori che li hanno sviluppati.

Pensa ad esempio a spazi e indentature presenti nel codice sorgente. Questi elementi non servono al browser per comprendere il contenuto di una pagina, ma servono invece ai programmatori che l’hanno scritta per poter contare su una maggiore leggibilità.

Eliminando questi spazi, è possibile ridurre drasticamente le dimensioni delle pagine web del tuo blog, migliorandone di conseguenza la velocità di caricamento.

Giusto per farti un’idea, guarda queste due immagini che riportano lo stesso codice in forma estesa (prima) e in forma minimizzata (poi):

html non minimizzato
Un esempio di codice HTML non minimizzato
html minimizzato
Un esempio di codice HTML minimizzato

Una bella differenza, vero?

Per minimizzare i file HTML, CSS e JavaScript del tuo sito, ovviamente, non dovrai procedere a mano ma ti basterà invece utilizzare un plugin apposito.

La maggior parte dei plugin per la gestione della cache si occupano anche della minimizzazione di questi file, quindi puoi semplicemente scegliere uno dei plugin della lista che ti ho presentato prima e abilitarne l’opzione specifica.

Ti ricordo che se utilizzi SiteGround, il plugin SG Optimizer si occupa anche della minimizzazione. Se utilizzi questo hosting provider ti consiglio di scegliere questo plugin poichè offre una soluzione all in one che abilita al contempo anche la cache lato sercver e Memcached.

Rimozione dei plugin inutilizzati

I plugin sono molto utili per migliorare le funzionalità del tuo blog e per aggiungerne di nuove ma ricordati che ogni plugin che installi appesantirà il caricamento delle tue pagine, costringendo il tuo server a fare del lavoro aggiuntivo che necessariamente avrà un impatto negativo sulle performance del tuo blog.

Per assicurarti di avere un blog veloce e reattivo dunque, assicurati di mantenere attivi soltanto i plugin strettamente necessari e assicurati di disabilitare tutti gli altri.

Vedrai che semplicemente prestando attenzione a questo fattore potrai migliorare drasticamente la velocità del tuo blog!

Utilizza un tema ottimizzato

Chi ben comincia è a metà dell’opera

Così si sente spesso dire in giro. Per un blogger, vale lo stesso discorso. Scegliere un tema ottimizzato per la page speed è un elemento fondamentale da tenere in considerazione per assicurarsi di avere un blog veloce e performante per gli utenti.

Non tutti i temi sono uguali sotto il punto di vista della velocità e questa differenza passa da vari fattori fra cui il principale è il livello di competenza e ottimizzazione che i programmatori del tuo tema hanno messo nella sua creazione.

Quando vai a scegliere il template grafico da applicare al tuo blog, assicurati che questo sia nativamente ottimizzato e fortemente reattivo, in modo da ottimizzare fin da subito l’esperienza di navigazione dei tuoi utenti.

Lo so, è facile lasciarsi ammaliare dai template graficamente accattivanti, pieni di immagini e con animazioni da far girare la testa, ma considera anche le necessità dei tuoi utenti in termini di velocità!

Ricorda: per essere blogger di successo servono contenuti di valore. La grafica deve essere soltanto un corredo extra, che certamente non guasta, ma che non deve sacrificare la facilità di fruizione dei tuoi contenuti 🙂

Ci sono tantissimi temi ottimizzati fra cui puoi scegliere. A tal proposito, ho creato appunto una nutrita collezione contenente i migliori temi WordPress che io stesso utilizzo per i siti web dei miei clienti. Puoi darci un’occhiata a questo link oppure se vuoi un consiglio veloce, dai un’occhiata a uno di questi tre temi qui sotto:

Ottimizza le tue immagini

Uno dei principali fattori che compromettono la velocità del tuo blog è il peso delle immagini che caricherai al suo interno. Ottimizzare le immagini in termini di dimensioni, risoluzione e compressione è un punto chiave da considerare per rendere il tuo sito web davvero veloce.

Se per i tuoi articoli utilizzi immagini in alta risoluzione, magari prese da Unsplash o da StockSnap, noterai che le tue pagine si caricheranno molto lentamente. Ciò è dovuto al fatto che le immagini di questo tipo possono arrivare a pesare anche 5Mb o più.

Considera che la dimensione ideale per un’intera pagina web non dovrebbe superare 1Mb.

Non temere. per aiutarti a risolvere questo inconveniente dovuto al peso delle immagini puoi utilizzare un apposito plugin che si occuperà di ottimizzare per te tutte le immagini che caricherai all’interno del tuo blog, riducendone la dimensione, la risoluzione e comprimendole per renderle idonee a essere mostrate nei tuoi articoli senza appesantire troppo la pagina.

Il plugin che ti consiglio di utilizzare è totalmente gratuito e si chiama Wp Smush It. Ti basta installarlo e attivarlo direttamente dalla dashboard di WordPress e da quel momento lui si occuperà di ottimizzare tutte le nuove immagini che caricherai.

velocizzare il caricamento delle immagini con WP Smush It
Pannello di amministrazione di WP Smush

Per ottimizzare invece le immagini che avevi già caricato in precedenza dovrai semplicemente andare nel pannello di Smush e utilizzare la funzione “Bulk Smush” che si occuperà di ottimizzare le immagini presenti nella tua galleria multimediale.

Ottimizzazione Bulk delle tue immagini
La funzione Bulk Smush ti permette di ottimizzare in un colpo solo tutte le immagini del tuo blog

Attenzione: Non aver paura di ritrovarti con immagini sgranate o poco definite. L’algoritmo di compressione utilizzato da Smush infatti comprime le immagini senza sacrificarne la qualità.

Utilizza un hosting provider di qualità

Come dicevo anche prima, per avere un blog veloce è necessario partire dagli strumenti giusti e la scelta di un buon hosting è davvero la base per poter contare su un blog performante.

Se vuoi davvero portare il tuo blog ad avere una buona velocità avrai infatti bisogno di utilizzare un hosting ottimizzato per far girare WordPress al meglio.

Non c’è bisogno di spendere centinaia di euro al mese. Quel che ti serve davvero è un hosting che ti dia questo:

  • Banda illimitata
  • Dignitoso quantitativo di spazio di archiviazione
  • Server vicini all’Italia e ottimizzati per WordPress
  • Assistenza 24/7 (ma Assistenza vera, con la A maiuscola!)

Su questo aspetto mi sento di ridurre la potenziale scelta a due hosting provider principali:

Il motivo per cui ti consiglio SiteGround e BlueHost è banale: ne ho provati tanti e fra tutti questi due provider si sono dimostrati sempre una spanna sopra la concorrenza a parità di prezzo. Penso sia inutile dilungarcisi sopra ulteriormente 🙂

Utilizza un CDN

Un altro elemento che può velocizzare davvero tanto i tempi di caricamento del tuo blog è l’installazione di un CDN (Content Delivery Network).

In poche parole, un CDN è un server che si mette in mezzo fra il tuo hosting e l’utente che visita il tuo sito e si occupa di fornire le risorse richieste in tempi più veloci di quanto ci vorrebbe al tuo server per renderle disponibili.

come funziona un CDN
Il funzionamento del CDN

Oltre a velocizzare il caricamento delle tue pagine dunque, il CDN riduce anche il carico di lavoro del tuo server, che non è affatto una brutta cosa, specialmente se comincerai a ricevere un numero considerevolmente alto di visite giornaliere!

Uno dei CDN più famosi che viene utilizzato globalmente è CloudFlare. Puoi configurarlo in pochi passi seguendo la procedura guidata che trovi direttamente sul sito dell’azienda.

Attenzione: Se utilizzi l’hosting di SiteGround, puoi configurare CloudFlare in un click direttamente dal tuo pannello di controllo SiteGround.

Abilita la compressione GZip sul file .htaccess

Ultimo punto che voglio segnalarti per aumentare la velocità di caricamento del tuo blog WordPress è quello di abilitare la compressione G-Zip che migliora il modo in cui il tuo server trasmette i dati richiesti dai tuoi utenti.

compressione G-ZIP
L’utilizzo della compressione G-Zip può ridurre drasticamente i tempi di caricamento del tuo blog

Questo è forse il punto più tecnico descritto fino ad ora in questa guida, ma non preoccuparti. In sostanza si tratta di copiare e incollare un frammento di codice all’interno di un file.

Per abilitare la compressione G-Zip sul tuo server ti basterà utilizzare il file manager del tuo hosting provider e trovare la cartella principale in cui è installato WordPress, che dovrebbe avere una struttura simile a questa:

Un esempio di cartella in cui è installato WordPress. Per trovare la tua, prendi come riferimento i nomi delle cartelle che ho evidenziato: ti permetteranno di capire che ti trovi nella cartella in cui è installato il tuo blog WordPress. Solitamente, la root di un sito si trova nella cartella public_html

Per abilitare la compressione G-Zip ti basterà copiare e incollare questo codice all’interno del tuo file .htaccess (ti consiglio di farne prima un backup per sicurezza).

<IfModule mod_deflate.c>
  # Compress HTML, CSS, JavaScript, Text, XML and fonts
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/javascript
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/rss+xml
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/vnd.ms-fontobject
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-opentype
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-otf
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-truetype
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-ttf
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-javascript
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/xhtml+xml
  AddOutputFilterByType DEFLATE application/xml
  AddOutputFilterByType DEFLATE font/opentype
  AddOutputFilterByType DEFLATE font/otf
  AddOutputFilterByType DEFLATE font/ttf
  AddOutputFilterByType DEFLATE image/svg+xml
  AddOutputFilterByType DEFLATE image/x-icon
  AddOutputFilterByType DEFLATE text/css
  AddOutputFilterByType DEFLATE text/html
  AddOutputFilterByType DEFLATE text/javascript
  AddOutputFilterByType DEFLATE text/plain
  AddOutputFilterByType DEFLATE text/xml

  # Remove browser bugs (only needed for really old browsers)
  BrowserMatch ^Mozilla/4 gzip-only-text/html
  BrowserMatch ^Mozilla/4\.0[678] no-gzip
  BrowserMatch \bMSIE !no-gzip !gzip-only-text/html
  Header append Vary User-Agent
</IfModule>

Attento: Copia il codice che ti ho fornito alla fine del file e assicurati di farne un backup prima di salvare le tue modifiche. Se il file .htaccess presenta un errore è infatti probabile che tu non riesca più a vedere il tuo sito web correttamente. Se questo dovesse accadere, ricarica semplicemente il tuo backup che avevi fatto prima e riprova ad inserire il codice nella posiziona corretta.

Velocizzare WordPress: conclusioni

Adesso che abbiamo visto i migliori metodi per velocizzare WordPress in modo efficace tocca a te metterli in pratica sul tuo blog.

Presta attenzione ai consigli che ti ho fornito e vedrai che in poco tempo noterai non soltanto un miglioramento dal punto di vista della velocità ma noterai anche che il tuo blog tenderà a posizionarsi molto meglio sui motori di ricerca rispetto a prima.

Ricorda sempre che la cura per il tuo blog è la base per riuscire a ottenere un blog di successo e questo discorso passa anche dall’ottimizzazione della sua velocità di caricamento!

Buon blogging!

Cosa ne pensi di questo articolo?

Clicca su una stella per votare

Voto medio: 5 / 5. Voti totali: 1

Non ci sono voti ancora. Sii il primo!

Potrebbero interessarti anche…

Come fare Affiliate Marketing sul blog

Se hai deciso di cominciare a monetizzare il tuo blog, fare Affiliate Marketing è una delle modalità più profittevoli che puoi implementare per cominciare a generare rendite passive dal tuo progetto. Ma come funziona il mondo dell'Affiliate Marketing? Cosa serve per...

Come generare traffico dai social network sul tuo blog

Esistono varie statistiche che possono dimostrarti quanto i social media siano dei fantastici strumenti per generare un traffico web da indirizzare sul tuo sito online o sul tuo blog. Per questa ragione, oggi ti propongo questo articolo in cui andrò a mostrarti alcuni...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This