Nicchia per blog: come scegliere la nicchia per il tuo blog

da | Mag 23, 2020 | Creare un blog

Scegliere la nicchia per il tuo blog è una delle prime analisi da compiere nel momento in cui si decide di aprire un blog. Qual’è il pubblico al quale ti vuoi rivolgere? Quali sono gli argomenti che ti appassionano?

Le tecniche di marketing riconosciute ed efficaci prevedono come primo step l’analisi delle audience e dei loro bisogni ai quali tu dovrai essere in grado di rispondere in modo significativo con proposte di valore studiate sui loro comportamenti.

L’orientamento del tuo blog deve essere focalizzato sugli utenti.

Per creare un blog di successo è necessario quindi individuare a quale nicchia di pubblico rivolgersi, in particolare ti insegnerò a sceglierla, ad attirare verso di te una tipologia di audience che si appassionerà a ciò che scrivi perché condivide le tue stesse passioni.

Basta perdere tempo, iniziamo l’avventura!

Nicchia per blog: qual è il tuo target di riferimento?

Partiamo da una precisazione: tutti vorrebbero scrivere per il grande pubblico ovvero numeri di utenze elevatissime.

Ricordati che attrarre quella tipologia di audience significa trattare argomenti superficiali che sono in tendenza in quel momento, le persone li leggeranno ma non si appassioneranno veramente ai tuoi contenuti, sono inoltre poco propensi a seguire i tuoi consigli ed eventualmente acquistare prodotti che proporrai.

Il pubblico di nicchia è composto da persone che sono realmente interessate ad un argomento specifico e che saranno più portate a seguirti nel tempo se i tuoi contenuti si distingueranno per qualità e esaustività.

Un pubblico di nicchia risponde poi meglio alle call to action e c’è dunque una percentuale più alta di consensi nel caso in cui proponi l’acquisto di servizi o prodotti in affiliazione.

Come trovare la tua nicchia ideale per il tuo blog

Per capire qual’è la nicchia giusta da perseguire per il tuo blog è fondamentale tenere presente che le persone si accorgono se sei realmente appassionato all’argomento del quale vuoi trattare.

Se saprai fornire ai tuoi utenti un punto di vista critico e interessante riguardo all’argomento di cui parli e se saprai fornire interpretazioni analitiche e ponderate rispetto al tema che andrai a trattare, i tuoi utenti (a loro volta affini) riconosceranno le tue conoscenze e saranno ben lieti di leggere i tuoi contenuti.

Scegli un argomento del quale sei cultore da tanto tempo poichè la tua nicchia sarà composta da utenti a loro volta esperti o almeno fortemente interessati dall’argomento collegato. Per avere successo nella tua nicchia dovrai mostrare capacità comunicative molto forti e dovrai essere in grado di stupire i tuoi utenti con le tue conoscenze relative alla nicchia.

Scelta dell’argomento

Partiamo con la spiegazione di due tipologie differenti di blog: personali e informativi.

  • Il blog personale è un diario dell’autore, che condivide le sue idee, le sue esperienze di vita, offre consigli, la storia autobiografica diventa un brand.
  • Il blog informativo invece si basa su un tema specifico, si postano guide e tutorial e articoli specifici di approfondimento.

Non prendere tuttavia questa distinzione come vincolante. Infatti spesso le tue tipologie si intrecciano mantenendo però l’impronta scelta all’inizio.

Ricordati che i blog personali attraggono la propria audience dai social network, quelli informativi dai motori di ricerca. In entrambi i casi il posizionamento diventa di fondamentale importanza, ma di questo parliamo meglio in questo articolo.

Per scegliere il tema del tuo blog, ovvero la tua nicchia, decidi quindi per prima cosa se vuoi optare per un blog personale o informativo.

Ami la danza, il calcio o gli sport in generale? Puoi creare un blog per gli appassionati come te, potrai dare loro consigli e raccontare le tue esperienze.

Vuoi qualche spunto pratico?

Tra i blog più ricercati troviamo quelli relativi al fitness, ai viaggi, ricette, finanza, bellezza e cura del corpo, salute, tecnologia .

L’importante è che l’argomento che sceglierai ti piaccia davvero tanto poichè dovrai scrivere e informarti costantemente a riguardo. D’altra parte però questo è proprio il bello della vita da blogger, ovvero che puoi dedicare del tempo ad approfondire la tua passione e al contempo guadagnare, come spiegato in questo articolo dedicato.

Come validare la tua idea di nicchia

Una volta trovata la tua idea per la nicchia del tuo blog, il passo successivo è quello di validarla per essere sicuro che ci sia un interesse effettivo da parte di un bacino di utenza sufficientemente grande e che tu abbia effettivamente modo di scrivere contenuti potenzialmente interessanti e innovativi per gli utenti di tale bacino.

Per effettuare una validazione efficace della tua idea di nicchia, chiediti dunque questo:

  • Ci sono sufficienti utenti interessati ai contenuti della nicchia?
  • Ho modo di scrivere un numero elevato di post interessanti?
  • Ho modo di affrontare i temi della mia nicchia in modo originale rispetto ai competitor di settore?

Per essere sicuro di intercettare i bisogni di un pubblico di nicchia è importante scegliere un argomento che abbia un valore funzionale, uno scopo pratico o intellettuale.

E’ necessario immedesimarsi negli utenti e capire quali sono le loro necessità.

Individuare le keyword di nicchia

Un passo importante nell’analisi di ciò che vorrai proporre sul tuo blog e di quali argomenti vorrai trattare è capire quali keywords sono più ricercate e di conseguenza trovare le parole chiave che in linea teorica saranno in grado di generare un alto volume di traffico verso il tuo sito.

La tecnica di ricercare le parole chiave per il tuo blog fa parte di un settore importante del web marketing chiamato SEO. Seo è un acronimo inglese per Search Engine Optimization ed è un insieme di tecniche e strategie utilizzate dagli esperti di settore e dai blogger per riuscire a posizionare efficacemente un blog o un sito web sui motori di ricerca.

Per farti un’idea dei termini ricercati dagli utenti della tua nicchia da utilizzare per i tuoi contenuti, puoi utilizzare strumenti come Google Trends e Answer The Public (di questo ho parlato anche in questo altro articolo).

In alternativa, puoi anche utilizzare direttamente Google Search per ottenere dei suggerimenti di parole chiave. Per farlo, puoi semplicemente digitare qualche termine interessante per la tua nicchia e sfruttare i suggerimenti messi a disposizione da Big-G:

Costruire il tuo blog partendo dalla tua nicchia

Ora che hai definito la tua idea di nicchia, sei pronto a costruire il tuo blog. Per farlo, ovviamente, dovrai tenere in considerazione la tua scelta riguardo al pubblico di riferimento che vorrai conquistare.

Sei arrivato alla fase di prototipazione della tua idea, quella in cui andrai a realizzare il tuo blog con WordPress e comincerai a costruire i tuoi primi contenuti orientati a intercettare il traffico dalla tua nicchia di utenza.

Acquista un buon hosting per costruire il tuo blog

Per fare tutto questo però, avrai bisogno di un buon hosting da utilizzare per il tuo blog. In parole semplici, l’hosting ti fornirà lo spazio necessario per ospitare i contenuti e ti consentirà di rendere il tuo sito visibile dai tuoi utenti.

La scelta dell’hosting è uno dei passi che la maggior parte delle volte viene trascurato.
Si pensa, purtroppo, che non ci siano differenze fra i vari hosting e ci si limita dunque a scegliere il proprio hosting provider soltanto in base al prezzo. Poter contare su un hosting provider sicuro e affidabile è un passo FONDAMENTALE per costruire un blog funzionante, sicuro, performante e in grado di reggere elevati volumi di traffico.
Lascia quindi che ti fornisca qualche consiglio in merito

Ci sono diversi fornitori di hosting per WordPress, in particolare due sono quelli più affidabili e professionali che mi sento di consigliarti.

BlueHost

BlueHost è il provider consigliato direttamente da WordPress.org e si caratterizza per il fatto di offrire un hosting preconfigurato per far girare WordPress alla perfezione.

Punto forte dell’offerta di BlueHost è il servizio clienti aperto 24/7 che sarà in grado di aiutarti con praticamente ogni problematica legata al tuo spazio web.

In termini di rapporto qualità prezzo ti basti sapere che anche il piano di hosting più economico (che è quello che ti suggerisco per cominciare) ti offre fin da subito banda illimitato, assistenza 24/7 e hosting su SSD (quindi molto veloce).

SiteGround

Siteground è un altro provider che offre piani di hosting specifici per WordPress, anch’esso consigliato da WordPress.com. Ho utilizzato questo servizio di hosting personalmente per tutti i clienti che ho seguito da quando ho cominciato a lavorare come Web Designer e posso dirti anche anche in questo caso stiamo parlando di un servizio veramente di alto livello.

Anche per quanto riguarda SIteGround, l’offerta punta su un’assistenza attiva in chat 24/7 e anche in questo caso anche il piano di hosting più economico offre subito banda illimitata, storage SSD e assistenza 24/7.

Scegli il nome a dominio tenendo a mente la tua nicchia

Che tu abbia scelto SiteGround o BlueHost come hosting provider, dovrai necessariamente scegliere un nome a dominio da utilizzare.

Per quanto riguarda l’estensione, ti consiglio di utilizzare la .com se disponibile. Gli utenti della rete infatti tendono ad associare maggiore credibilità ai siti web con tale estensione, anche se dal punto di vista tecnico cambia ben poco.

Per quanto riguarda il nome invece, qui ti consiglio vivamente di sceglierne uno semplice, di massimo 10-12 caratteri che si leghi bene alla nicchia di utenza che ti sei scelto.

Cerca di evitare numeri e simboli e focalizzati sul trovare un nome brandizzabile, che i tuoi utenti riescano a ricordare facilmente.

Dedica del tempo alla scelta del tuo nome a dominio, perché non potrai cambiarlo (facilmente) in futuro. Non c’è fretta: hai aspettato fino ad ora per aprire il tuo blog. Puoi anche concederti qualche ora per scegliere il tuo nome 🙂

Personalizza la grafica del tuo blog considerando la tua nicchia

Anche l’aspetto grafico del tuo blog dovrà in qualche modo abbracciare il focus della tua nicchia e per questa ragione avrai bisogno di installare un template grafico appropriato.

All’interno del repository WordPress puoi trovare diversi template gratuiti davvero performanti, che potrai adattare alle tue esigenze personali. Lacia ad esempio che ti consigli OceanWP, che è uno dei temi gratuiti più performanti con cui mi sono mai trovato a lavorare.

Se vuoi personalizzare ulteriormente la grafica del sito per venire incontro agli interessi del tuo pubblico, Divi è la soluzione che fa per te, troverai pagine con layout di vario tipo, ogni settimana il team di questa piattaforma aggiunge nuovi layout, per essere sempre in linea con le tendenze del momento. L’assistenza è il suo punto forte, per qualsiasi dubbio troverai sempre qualcuno online pronto ad aiutarti.

Conclusione

Adesso che hai chiaro come fare a scegliere la tua nicchia e che sai anche come riflettere questa scelta all’interno del tuo nome a dominio e della grafica del tuo sito, sei pronto per diventare un professionista del bloggin.

Per portare le tue conoscenze al livello superiore, adesso ti consiglio di partecipare al mio corso su Udemy: Blogging Professionale: il metodo completo con WordPress, che ti aiuterà ulteriormente nell’impostare il tuo blog alla perfezione per renderlo tecnicamente impeccabile e capace di generare ingenti quantità di traffico dalla rete.

Nel corso andrò infatti a parlarti non solo di come scegliere la tua nicchia e di come installare e personalizzare WordPress ma anche di tecniche di SEO Copywriting e di ottimizzazione avanzate che puoi implementare sul tuo blog per portarlo dal livello amatoriale a quello professionale.

Se vuoi che la tua passione diventi la tua vita e ti piacerebbe guadagnarti da vivere lavorando da casa, sostenendoti solo con gli introiti del tuo blog, farei un pensierino riguardo all’acquisto del corso Corso Udemy: Affiliate Marketing con Amazon e WordPress.

Il corso ti aiuterà a scegliere i prodotti migliori di Amazon da promuovere coerenti al contenuto del tuo blog, scrivere contenuti che diano valore a ciò che vorrai vendere, il capitale narrativo è diventato di fondamentale importanza nella economia moderna, nella quale è sempre più presente una sorta di story war, una guerra, vinta da chi è capace di raccontare i propri prodotti in modo efficace.

Ora sei a conoscenza delle procedure che devi seguire per diventare un blogger di fama nazionale o internazionale. Cosa stai aspettando? Trasforma la tua passione nel tuo lavoro, e ricorda: scegli il pubblico giusto. Mi raccomando!

Cosa ne pensi di questo articolo?

Clicca su una stella per votare

Voto medio: 5 / 5. Voti totali: 1

Non ci sono voti ancora. Sii il primo!

Potrebbero interessarti anche…

Come fare Affiliate Marketing sul blog

Se hai deciso di cominciare a monetizzare il tuo blog, fare Affiliate Marketing è una delle modalità più profittevoli che puoi implementare per cominciare a generare rendite passive dal tuo progetto. Ma come funziona il mondo dell'Affiliate Marketing? Cosa serve per...

Come generare traffico dai social network sul tuo blog

Esistono varie statistiche che possono dimostrarti quanto i social media siano dei fantastici strumenti per generare un traffico web da indirizzare sul tuo sito online o sul tuo blog. Per questa ragione, oggi ti propongo questo articolo in cui andrò a mostrarti alcuni...

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Come aprire un blog nel 2020 - Filippo Calabrese - […] L’argomento cardine del tuo blog, quello su cui andrai a basare tutti i tuoi contenuti prende il nome di…
  2. Cos'è un blog? Scopriamolo insiemecos'è e come crearne uno - […] esempio, se nella tua nicchia si sta parlando di un argomento particolarmente caldo, dovresti sicuramente scriverci sopra un […]
  3. Come generare traffico web sul blog - Filippo Calabrese - […] Ricorda: il pilastro portante della creazione di un blog di successo è la scelta della tua nicchia di utenza.…
  4. Aumentare la produttività: Dieci consigli di produttività per blogger - […] sempre, chiaramente, vuol dire postare contenuti rilevanti e meritevoli dell’attenzione della tua nicchia di riferimento. Perché scrivere tanto per,…
  5. Vendere infoprodotti sul tuo blog - Filippo Calabrese - […] un esperto nella tua nicchia di mercato, puoi sviluppare un videocorso oppure un eBook e utilizzare il tuo blog…
  6. Come fare Affiliate Marketing sul blog - Filippo Calabrese - […] Marketing è quello di scegliere di affiliarsi a servizi e prodotti affini alla nostra nicchia di mercato. In questo…

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This