Guida SEO per gli articoli del tuo blog

Il marketing dei contenuti del mondo digitale deve riuscire a conquistare sia i motori di ricerca sia il pubblico di utenti del Web. Al riguardo, i contenuti fruibili via Internet hanno bisogno di essere ottimizzati per la SEO, acronimo di Search Engine Optimization, ossia l’Ottimizzazione per il Motore di Ricerca così cruciale per il content marketing, in modo da portare al successo il tuo sito web o il tuo blog migliorandone il posizionamento nei risultati organici dei motori di ricerca.

Non preoccuparti se non sei un esperto SEO! Arriva in tuo aiuto la mia checklist SEO per scrivere contenuti efficaci 🙂

Sono convinto che questo articolo ti sarà di grande aiuto per realizzare dei contenuti molto più incisivi, persuasivi e funzionali al raggiungimento dei tuoi obbiettivi che possono anche far rimanere il tuo sito web nella prima pagina dei motori di ricerca per molti mesi o addirittura per anni.

Adesso però bando alle ciance e vediamo subito i punti chiave della SEO Checklist.

A cosa serve la SEO checklist per scrivere contenuti efficaci?

Questa SEO checklist è una lista di controllo da seguire in maniera attenta per prevenire e correggere gli errori e per portare al successo il tuo sito web o il tuo blog il più a lungo possibile, conquistando sia i motori di ricerca come Google e Bing sia gli internauti del Web.

Scarica questa guida o salvala nei preferiti del browser e usala ogni volta che scrivi un nuovo contenuto, assicurandoti di prestare attenzione a ogni suo punto. In questo modo avrai la garanzia di riuscire a scrivere un contenuto efficace e capace di posizionarsi efficacemente all’interno dei motori di ricerca.

Perché è determinante ottimizzare un contenuto in ottica SEO?

Avere un approccio chiaro, logico e in ottica SEO alla realizzazione dei contenuti per il Web ti permette di raggiungere il target di clienti cui aspiri veramente, infatti, più del 90% delle esperienze in rete comincia attraverso la ricerca e circa il 50% del traffico web deriva dalla ricerca organica.

Utilizzare al meglio questa SEO Checklist ti permetterà di riuscire a intercettare al meglio il potenziale traffico proveniente dalla rete. Lo stesso contenuto, scritto o meno in ottica SEO porterà infatti risultati completamente diversi! Vale la pena dunque perdere del tempo per ottimizzare al meglio il tuo contenuto ancor prima di postarlo. Con questa checklist, avrai la strada spianata.

Per avere successo i contenuti devono essere ben scritti, originali, chiari, utili, informativi, individuabili, indicizzabili, rintracciabili, basati sulle richieste degli utenti, sicuri, facili da caricare, fruibili su ogni tipo di dispositivo, anche sui mobile device, allineati alle intenzioni dei ricercatori, credibili e condivisibili, ad esempio, sui social, sui siti dei partner e via mail.

Sembra davvero tanto lavoro da fare, giusto? Non preoccuparti, è tutto più facile di quanto tu possa pensare! 🙂

SEO On-Page per i tuoi articoli: ecco i punti chiave

Di seguito ti elenco i punti chiave che devi considerare a livello concettuale quando vai a scrivere un nuovo articolo per il tuo blog. Successivamente, ti illustrerò anche la relativa applicazione pratica.

Assicurati di seguire pedissequamente tutti i punti per assicurare al tuo articolo una vita lunga e fiorente all’interno di internet.

Ecco i punti chiave che devi considerare per PRIMA di scrivere un nuovo articolo:

  • Concentrati su di un tema e identifica una keyword, una frase chiave o una domanda principale a esso correlata che sia in grado di riassumerlo. A tal scopo, usa un keyword research tool, ossia un apposito strumento di ricerca per parola chiave.
  • Analizza la prima pagina della SERP, sigla che sta per Search Engine Results Page, vale a dire la Pagina dei Risultati del Motore di Ricerca, per scoprire come viene classificata la tua parola chiave così da creare un contenuto in linea con quello che il motore di ricerca mostra agli utenti.
  • Descrivi il tuo contenuto ponendoti delle domande, ossia investiga il tuo lavoro per immaginare e costruire chiaramente la tua pagina. Ad esempio, domandati se il contenuto che proponi è troppo lungo o troppo corto per avere successo fra i primi posti del podio nella SERP, se risponde a una specifica domanda all’inizio della pagina e se il formato che utilizzi è troppo creativo per i motori di ricerca. Inoltre, chiediti se è presente un certo numero di sottotitoli in tutti i pezzi, se il contenuto è ben organizzato, se il vocabolario è semplice, se le frasi e i paragrafi sono brevi, se prediligi la forma attiva per i verbi, se la focus keyword è presente nel titolo, se le parole chiave e i loro sinonimi sono incluse nei sottotitoli, ecc.
  • Controlla che il tuo sito web funzioni correttamente e sia conforme per le persone disabili, ad esempio, i ciechi e i sordi, impiegando una soluzione automatizzata dotata d’intelligenza artificiale così da prevenire delle possibili cause legali, proteggere la tua reputazione e mantenere la fiducia degli internauti.
  • Comprendi i reali intenti degli utenti e studia e approfondisci le domande che si pongono.
  • Scrivi e migliora i contenuti in ottica SEO scegliendo con attenzione i titoli, le meta tag description, le immagini in primo piano, i crosslinks e così via.

Ottimizzazioni tecniche durante la fase di scrittura

Ora che sei in fase di scrittura invece, assicurati sempre di prestare attenzione ai seguenti punti tecnici:

  • Scegli con attenzione il titolo del tuo articolo e assicurati che contenga la parola chiave che hai scelto.
  • Inserisci la parola chiave principale per la quale vuoi posizionarti anche nel meta-title e nella meta-description del tuo contenuto
  • Inserisci sempre almeno un’immagine in ogni articolo e assicurati di popolare correttamente il tag Alt per permettere ai motori di ricerca di leggere la tua immagine
  • Se possibile fai uso di liste puntate e numerate. Piacciono molto sia agli utenti che a Google (infatti vedi quanto è semplice leggere questa lista?)
  • Formatta con attenzione il testo, utilizzando i vari livelli di Heading che hai a disposizione per strutturare correttamente la gerarchia di informazioni all’interno del tuo articolo.
  • Utilizza la tua parola chiave anche all’interno del testo dove possibile, ma senza forzature!

Identificazione degli argomenti e ricerca delle parole chiave

La ricerca per parole chiave garantisce che i tuoi contenuti guidino il traffico organico a lungo termine. A tal proposito, i SEO keyword research tools ti danno una mano a identificare gli argomenti che interessano al tuo target di utenti e a generare un significativo traffico organico.

In particolare, utilizzando gli strumenti di ricerca per parola chiave devi notare alcuni interessanti fattori. Ad esempio, guarda il volume di ricerca, vale a dire quante persone cercano una certa keyword, l’opportunità, che fornisce le informazioni relative a quanto dovrebbe essere difficile classificarsi per una determinata parola chiave, e i trend stagionali, per scoprire quando le persone effettuano le loro ricerche, ecc. In merito alla scelta delle parole chiave e delle possibili varianti, sfrutta anche le keyword a coda lunga, cioè quelle frasi con un basso volume di ricerca ma, allo stesso tempo, con una scarsa concorrenza.

Se ti stai chiedendo quali possano essere dei validi strumenti per la ricerca delle parole chiave, ne ho qui una lista per te:

SEO checklist per scrivere contenuti efficaci: intento della ricerca e formato del contenuto

Per scegliere il formato e lo stile dei tuoi contenuti che siano più in linea con l’argomento che intendi proporre devi cercare di entrare nella mente della tua nicchia di utenti per capire l’intento della loro ricerca. A questo proposito, devi sfruttare i motori di ricerca per scoprire quali formati e argomenti emergono nelle SERP, il tipo di risultati, ad esempio, pagine con prodotti o articoli di lunga durata, l’utilità della keyword, per esempio, se risulta principalmente informativa, la presenza d’immagini e video nella SERP, e così via.

SEO checklist per creare contenuti ottimizzati: inserimento degli elementi e dei tag giusti

La scelta degli elementi e dei tag giusti è essenziale per rendere i tuoi contenuti di alta qualità, oltre al fatto che devono anche essere ben scritti, informativi e utili. Al riguardo, sono assai rilevanti elementi come le statistiche, che sintetizzano, evidenziano e convalidano i tuoi contenuti, sono informative e puoi renderle condivisibili dagli utenti. In merito all’ottimizzazione delle keywords e dei contenuti, il tag del titolo deve includere in anticipo le parole chiave principali, avere un invito all’azione (CTA, Call To Action) ed essere inferiore ai 65 caratteri.

Inoltre, la meta description deve includere sia le keywords primarie sia le parole chiave secondarie ed essere inferiore a 300 caratteri. Fra gli altri elementi e tag giusti per creare dei contenuti ottimizzati, ricordati di usare in modo sensato gli H1, gli H2 e gli H3 per organizzare al meglio il tuo articolo, le keywords pertinenti ed anche i testi alternativi alle immagini, che devono descriverle e includere le parole chiave attinenti.

In aggiunta, sfrutta anche i dati strutturati nel codice HTML, che consentono una migliore classificazione dei contenuti da parte dei motori di ricerca semantici, e fai in modo che la lunghezza del contenuto sia appropriata per l’intento dell’utente interessato al tema affrontato e sufficiente per trattare l’argomento. Di norma, risulta efficace per conquistare i motori di ricerca una media di almeno 1.900 parole. Infine, usa sia i collegamenti interni sia i link esterni e i backlink, inserisci degli inviti all’azione attinenti e distribuisci i tuoi contenuti con ogni mezzo a tua disposizione gratis e a pagamento, ad esempio, newsletter via e-mail, digital PR, social, pubblicità e partnership, sperando che vengano letti e consigliati dagli utenti e, quindi, notati dai motori di ricerca.

Conclusioni

Per terminare al meglio la guida appena proposta sulla SEO checklist per scrivere contenuti efficaci, ecco una sintesi delle regole che devi seguire per portare al successo il tuo blog o il tuo sito web:

  • Concentrati su di un tema e identifica una keyword che sia in grado di sintetizzarlo.
  • Analizza la prima pagina della SERP per scoprire come viene classificata la tua parola chiave.
  • Descrivi il tuo contenuto ponendoti delle domande.
  • Controlla la conformità del funzionamento del tuo sito web con una soluzione automatizzata.
  • Comprendi i reali intenti degli utenti.
  • Scrivi e perfeziona i contenuti in ottica SEO e infine promuovili.

Cosa ne pensi di questo articolo?

Clicca su una stella per votare

Voto medio: 5 / 5. Voti totali: 1

Non ci sono voti ancora. Sii il primo!

Potrebbero interessarti anche…

Come fare Affiliate Marketing sul blog

Se hai deciso di cominciare a monetizzare il tuo blog, fare Affiliate Marketing è una delle modalità più profittevoli che puoi implementare per cominciare a generare rendite passive dal tuo progetto. Ma come funziona il mondo dell'Affiliate Marketing? Cosa serve per...

Come generare traffico dai social network sul tuo blog

Esistono varie statistiche che possono dimostrarti quanto i social media siano dei fantastici strumenti per generare un traffico web da indirizzare sul tuo sito online o sul tuo blog. Per questa ragione, oggi ti propongo questo articolo in cui andrò a mostrarti alcuni...

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Come scegliere la nicchia per il tuo blog - Filippo Calabrese - […] Ricordati che i blog personali attraggono la propria audience dai social network, quelli informativi dai motori di ricerca. In…
  2. Aumentare la produttività: Dieci consigli di produttività per blogger - […] alcune parole strategiche sui motori di ricerca, vuol dire che hai fatto a monte un eccellente lavoro in ottica…

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This